Meteo a Novosibirsk


-2°C
T.percepita -2°C
Sereno

Oggi:
9°C / -3°C
Domani Lunedi Martedi
7° / -4° 8° / -4° 8° / -6°


Data powered by

 

Ora a Novosibirsk

Feed email

Inserisci la tua mail per essere sempre aggiornato

La scuola è finita

Un nuovo anno scolastico è terminato anche questo anno.
Lo avevamo iniziato con una parola chiave: “INSIEME”.
Correre tutti insieme verso la meta.

Lo scopo della scuola è l’educazione e la formazione.

L’uomo nella sua interezza :corpo, mente, cuore.

La sfida pedagogica richiede tempo, pazienza e molto amore.

I bambini con le loro domande esplicite ed implicite ci formano.

Formare e’ l’attitudine del vasaio e “Dio ci ha formati nel seno materno” (Isaia 44,2).

Il Signore, che ha steso i cieli e fondato la terra, e’ Colui che ha formato lo spirito nell’intimo dell’uomo “ (Zaccaria 12,1),

… prima di formarti nel grembo materno, ti conoscevo, ancor prima tu uscissi alla luce… “(Geremia 1,5)

“O uomo tu chi sei per disputare con Dio? O sarà forse il dire il vaso plasmato a Colui che lo plasmò

“Perché  mi hai fatto cosi’? Forse il vasaio non è padrone dell’ argilla?…. ( Romani 9,20)

I primi formatori sono i genitori. La scuola elementare aiuta i genitori. Assieme.

La pedagogia ispira la formazione.

” E voi pari, non inasprite i vostri figli, ma allevateli nella educazione e nella disciplina del Signore”(Efesini 6,5)

Il pedagogo si prende cura dei bambini nella loro formazione.

La nostra scuola si prende cura del ciclo pedagogico elementare.

Il ciclo pedagogico ha un suo programma che ricalca le famose sette arti liberali : filosofia, astronomia, musica, ortografia, grammatica, retorica , leggi.
Allevare i figli vuol dire nutrirli, correggerli e favorire la loro crescita. Non solo nutrire il corpo,ma anche lo spirito.
Oggi si e’ attenti ad una una dieta salutista, buona … per quanto riguarda il nutrimento spirituale siamo carenti. Soffriamo di astenia spirituale.

Il pedagogo, cominciando dai genitori, alleva i figli nella disciplina.

Si tratta di cercare che la ragione prevalga sugli istinti e che una persona sappia castigarsi per decidersi solo per il bene.
Vigilare perché un bambino sia in movimento costante e sostenerlo sempre.
Correggere i compiti e correggere la vita.

Compito molto difficile.

Se non si corregge non si può progredire.
I bambini sono impegnati tutto il giorno ad imparare, ma i maestri danno loro, in modo proporzionato il sapere…. I bambini non sono adulti.

Cerchiamo di dare loro il modo di trovare sempre le uscite per rispondere alle domande.

Trovare le fonti e consultarle. Lo studio della lingua russa li abitua a approfondire, ed a farsi le domande dei sei casi. E poi trovare le radici delle parole ….Una scienza che dura tutta la vita.
Importante è dare un ritmo e costruire una armonia. Per questo oltre alla grammatica, matematica e ginnastica, i bambini cantano, danzano, disegnano e recitano. Tutto presuppone un ordine di parole e di gesti.
Organizzare il processo educativo richiede un pensiero grande attuato nel piccolo.
I bambini nella festa chiamata” ultimo ballo dei laureati” si sono esibiti in canti, danze e scenette che hanno reso visibile il loro album fotografico…


Trovandoci nel luogo della preghiera comune, un bambino ha letto la parabola del seminatore di Matteo 13. Abbiamo cantato un canto che commenta questa parabola e dice:

” Il Signore ci dice che il seme della parola crescerà e farà si che la nostra vita cambi e porti dei buoni frutti”
I terreni sono diversi: la strada, le pietre, le spine….La domanda che ho posto a loro è stata:

Chi prepara il terreno affinchè produca il massimo? Genitori,nonni,maestri….. Grande è il lavoro di preparazione del terreno per la semina. Il maestro di scuola e’ un vero seminatore.
I bambini di quarta, i laureati, hanno piantato nel giardino della scuola un pino siberiano argentato.

Il pino ha dieci anni.

padre Corrado Trabucchi

Video

Fotogallery

Webcam

Blog Traffic

Pages

Pages|Hits |Unique

  • Last 24 hours: 153
  • Last 7 days: 442
  • Last 30 days: 1.575
  • Online now: 1